L’Italia che non vorrei

Il caso Mantovani

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Officina Civica 9 mesi fa.

  • Autore
    Articoli
  • #124

    Officina Civica
    Amministratore del forum


    Mario Mantovani (Arconate, 28 luglio 1950) è un politico e imprenditore italiano, già Vicepresidente della Regione Lombardia, Sottosegretario di Stato alle infrastrutture nel Governo Berlusconi IV, Senatore della Repubblica, Sindaco di Arconate, e parlamentare europeo.
    La mattina del 13 ottobre 2015, atteso a Palazzo Lombardia per aprire i lavori della «Giornata della Trasparenza», viene arrestato con l’accusa di abuso d’ufficio, turbativa d’asta, corruzione e concussione per aver truccato gare di appalti relative al trasporto di pazienti dializzati, all’edilizia scolastica e alle case di riposo e per aver fatto pressioni per far assumere persone a lui vicine; i fatti sarebbero stati commessi fra il 6 giugno 2012 e il 30 giugno 2014, quando Mantovani era senatore, sindaco di Arconate e poi assessore alla Salute della Lombardia.
    Il giorno seguente Mantovani, per voce del suo avvocato, si dichiara estraneo ai fatti che gli vengono contestati e si autosospende dalla carica di vicepresidente della giunta lombarda.
    Il 23 novembre gli vengono concessi gli arresti domiciliari dopo 40 giorni di carcere. Il 14 aprile 2016 torna in libertà per una questione di termini scaduti e il 3 maggio fa ritorno nell’aula del consiglio regionale.

  • #125

    Officina Civica
    Amministratore del forum

    Elezioni 2018, Mantovani non sarà in lista con Fi ma candida la figlia con Fdi
    Elezioni 2018, Mario Mantovani, ex vicepresidente di Regione Lombardia ed ex assessore alla Sanità, non è stato ricandidato

    “Care amiche ed amici, non sono candidato nelle liste di Forza Italia. Il Presidente Berlusconi ha proposto la mia candidatura, ma il partito al tavolo delle liste non l’ha condivisa. Ringrazio Silvio Berlusconi per la ventennale amicizia, che permane inalterata, e per la fiducia sinora accordatami e da me sempre onorata, ma questo partito, dopo così tanto entusiasmo da parte di molti di noi, forse non merita piu’ il nostro impegno ed il nostro cuore. Il sogno però per un’Italia giusta, libera e democratica deve continuare, per tutti noi e per i nostri figli. Pronti!”. E visto che deve continuare – secondo quanto può anticipare Affaritaliani.it Milano – la figlia di Mario Mantovani sarà candidata. Ma non in Forza Italia: dovrebbe correre nel proporzionale di Fratelli d’Italia dietro a Carlo Fidanza.

  • #127

    Officina Civica
    Amministratore del forum

    Lucrezia Mantovani, figlia del politico pluri indagato Mario Mantovani, potrebbe essere eletta alla Camera dei Deputati grazie al ‘ripescaggio’

  • #128

    Officina Civica
    Amministratore del forum

    La Corte di Cassazione ha deciso il dissequestro dei beni che lo scorso novembre il Nucleo di polizia tributaria della Gdf di Milano aveva eseguito su beni per oltre 1,3 milioni di euro all’ex vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani.

    SI trattava di beni immobili e conti correnti che ora rientrano nelle disponibilità di Mantovani, che aveva contestato- tramite il suo avvocato Roberto Lassini- l’istanza accusatoria e il sequestro (che era pur sempre preventivo).

    Adesso naturalmente si attendono le motivazioni del provvedimento, che consentiranno di entrare nel merito della decisione assunta dalla Suprema Corte.

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Vai alla barra degli strumenti